Home»Breaking News»G7 in Italia, pubblicato il bando da 25 milioni per l’organizzazione degli eventi 2017

G7 in Italia, pubblicato il bando da 25 milioni per l’organizzazione degli eventi 2017

0
Shares
Pinterest Google+

La presidenza del G7 per il 2017 va all’Italia e il Governo pubblica il bando per l’affidamento dei servizi di organizzazione di tutti gli eventi che si svolgeranno durante l’anno, inclusa la gestione delle attività di registrazione, accreditamento e controllo accessi. Il 17 ottobre la scadenza fissata per l’invio delle offerte.

Quattro i lotti di servizi messi a bando; per ognuno di questi verrà stipulato un accordo quadro. Un accordo quadro con un solo operatore economico per i servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione “chiavi in mano” del Vertice dei Capi di Stato e di Governo del valore di 12.400.000 euro, iva esclusa. Un accordo quadro con più operatori economici per i servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione “chiavi in mano” degli eventi ministeriali e altri eventi a livello politico connessi all’anno di presidenza italiana del G7 del valore di 10.500.000 euro, iva esclusa. Un accordo quadro con più operatori economici per i servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione “chiavi in mano” degli eventi a livello tecnico connessi all’anno di presidenza italiana del G7 del valore di 1.870.000 euro iva esclusa. Un accordo quadro con un solo operatore economico per il servizio di registrazione, accreditamento e controllo accessi per gli eventi della presidenza italiana del G7 del valore di 600.000 euro iva esclusa.

Da qui sono scaricabili bando di gara e capitolato tecnico.

Ricordiamo che il 26 e 27 maggio 2017 è stato confermato che si terrà il G7 a Taormina. “Dal teatro greco cercheremo di lanciare i valori della nostra cultura come risposta anche agli estremismi, insieme al nuovo presidente o – io spero – alla nuova presidente degli Usa, e ai Paesi del G7“, dichiarava Matteo Renzi in Direzione PD lo scorso luglio.

 

 

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *