Home»Destinazione Sicilia»Il Festino di S.Rosalia prossimo bene UNESCO siciliano? Palermo è pronta

Il Festino di S.Rosalia prossimo bene UNESCO siciliano? Palermo è pronta

0
Shares
Pinterest Google+

A Palermo è tutto pronto per il 14 Luglio, grande serata di festeggiamenti per la 393/ma edizione del ‘Festino’ di Santa Rosalia, iniziata il 10 luglio e che si concluderà il 15 con la festa religiosa. Tema dell’edizione di quest’anno, la cui direzione artistica è affidata per la terza volta a Lollo Franco, è la leggerezza.

Così commenta l’Assessore comunale alla Cultura, Andrea Cusumano: “Il Festino è lo specchio di Palermo, e la leggerezza come tema rappresenta la capacità di elevarsi nei prossimi anni. Non a caso entrerà tra le manifestazioni di punta del cartellone di capitale italiana della cultura che è la vera grande cornice del 2018 all’interno della quale vi è Manifesta”. L’assessore ha poi annunciato l’intenzione di fare “un laboratorio permanente sul festino coinvolgendo gli studenti del liceo artistico Catalano di Palermo, come già fatto quest’anno, sposando l’idea di Palermo Capitale italiana dei giovani”.

L’organizzazione del Festino punta ad un grandissimo riconoscimento, ovvero quello di Patrimonio Immateriale UNESCO, così come successo nel 2015 per il percorso Arabo Normanno e le cattedrali di Cefalù e Monreale, entrati nella lista dei patrimoni dell’umanità. Ed è proprio su questo itinerario che si articolerà la festa dedicata a Santa Rosalia.

La prima tappa del corteo del 14 Luglio sarà infatti, come da tradizione, la Cattedrale della Santa Vergine Maria Assunta, dove ci sarà lo spettacolo delle fontane danzanti della compagnia Dominici’s. Lanci di petali, 13 acrobati sul trapezio e scenografie volanti animeranno la coreografia. Ai Quattro canti l’omaggio floreale del sindaco alla giovane attrice Roberta Azzarone, che sul carro impersonerà Santa Rosalia. Tappa finale del corteo sarà Porta Felice, con i tradizionali fuochi d’artificio.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *